Intelligenza artificiale e VRO, Olimaint anticipa il futuro dell’assistenza sanitaria domiciliare e del pronto soccorso remoto

La creazione di un sistema visite tramite applicazioni di VRO (termine coniato 6 anni da Massimiliano Nicolini, responsabile R&D di Olimaint per descrivere l’insieme delle tecniche e degli algoritmi che permettono l’interazione uomo macchina con iA in ambienti multidimensionali), permette di ottimizzare una serie tempi di erogazione di Servizi Sanitari e di benessere dell’utente finale che attualmente non è possibile offrire tramite il servizio sanitario tradizionale seppure informatizzato.

I medici rimanendo posizionati nella loro sede avranno la possibilità di recarsi a visitare a domicilio in maniera virtuale i vari pazienti che si saranno prenotati per una visita.

Questo permetterà dal lato del paziente, soprattutto quelli con particolari patologie, di avere la possibilità di essere in tempo reale in contatto con i propri specialisti e con le strutture attraverso le quali usufruiscono delle prestazioni assistenziali.

L’applicazione sviluppata da olimaint dà la possibilità al paziente di avere un ambiente destinato alla fruizione di servizi sanitari all’interno della quale può, da una parte avere accesso a una serie di informazioni storiche cliniche personali, dall’altra la possibilità di accedere direttamente a visite specialistiche o consulti assistenziali in tempo reale.

E di fatti già possibile per determinati settori e specialità della medicina potere effettuare dei consulti dei propri pazienti e visualizzare alcune informazioni visive digitali utili al medico per completare la sua valutazione.

Inoltre l’applicazione ha la capacità di essere integrata con un gran numero di apparecchiature digitali di diagnostica domestica e non.

In questo caso il paziente potrà in tempo reale far visualizzare al medico l’esecuzione di alcuni test attraverso apparecchiature domestiche e trasferire e far visualizzare documentazione relativa alla storia clinica dello stesso che magari non è stata ancora inserita ed archiviata del software Sanitario Generale.

Oltre a questo l’applicazione effettua una registrazione e una trascrizione dell’esito della visita e la confronta e la mette in continuazione con le visite precedenti creando una vera e propria storia clinica multidisciplinare del paziente analizzata dall’iA di olimaint.

E su questi dati che vengono analizzati il sistema di intelligenza artificiale sviluppato permette l’elaborazione e l’analisi in tempo reale e la proiezione del futuro in base allo storico dei parametri acquisiti su modelli di proiezione statistico sanitari rapportati con i dati macro della popolazione per casistica.

Dal punto di vista poi dell’evoluzione e condivisione di realtà aumentata multidisciplinare l’applicazione permette di potere visualizzare il paziente da più professionisti distanti geograficamente ma virtualmente presenti nello stesso luogo in cui è presente il paziente.

Potranno quindi i medici visionare il paziente con l’immagine reale ad una risoluzione superiore ai 4K e confrontarsi anche in maniera multidisciplinare su eventuali considerazioni, il sistema potrà poi trascrivere in maniera congiunta il tutto sempre registrato archiviato e trascritto dall’intelligenza artificiale.

Esiste poi la possibilità di condividere ambienti comuni, come per esempio dei momenti nei quali può essere somministrata una lezione di ginnastica a pazienti anziani o il controllo giornaliero sugli stati d’avanzamento per esempio a pazienti che stanno eseguendo una riabilitazione; tutto questo permette al personale sanitario di lavorare a distanza senza stress continui e dando un servizio al paziente che elimina tutti i tempi di attesa e ne migliora la fruizione e la reference.

L’eliminazione dei tempi di attesa è dovuta anche al fatto che l’intelligenza artificiale fa entrare nella stanza visite il paziente che non si è mosso da casa per andare a fare un controllo nel momento in cui la stanza è stata prenotata tramite la prenotazione della visita o si è appena liberata lasciando al paziente il tempo di vivere la sua normale vita all’interno della sua normalità domestica o lavorativa.

Il servizio sanitario si troverà dei risparmi enormi in quanto non deve più gestire tutta una serie di attività di carattere prevalentemente logistico amministrativo e organizzativo che oggi incidono per una parte importante del budget statale e privato dell’ambito sanitario.

Questa applicazione è anche estremamente utile in ambito di primo soccorso dove in caso di necessità l’operatore della centrale operativa può aiutare in diretta nell’apprendimento una manovra da effettuare direttamente a chi è presente sulla scena di un eventuale incidente e può in maniera automatica inviare, tramite l’utilizzo di droni a lunga percorrenza, le attrezzature necessarie per effettuare misurazioni in loco o sistemi di riattivazione cardiaca

Il paziente non deve avere particolari attrezzature dal punto di vista tecnologico per usufruire di questa tecnologia, ma semplicemente un telefono cellulare o un visore di realtà aumentata e una connessione internet mobile o fissa.

Immaginate voi quali possono essere i tempi di risparmio per esempio in una valutazione della gravità di una situazione nel momento in cui dalla chiamata l’operatore, in tempo reale, entra direttamente sulla scena e può comunicare alla centrale in maniera molto rapida la condizione reale della situazione; di conseguenza si potrà snellire tutto quello che è il processo di trasferimento eventuale della persona al centro operativo senza perdite di tempo nella verifica del triage.

Oltre a questo il sistema opportunamente collegato, può permettere di fare monitoraggi sui parametri vitali delle persone anche in buona salute, fungendo e funzionando in maniera proattiva con un algoritmo di prevenzione che permette di inoltrare delle richieste di suggerimento di visita o controllo quando lo storico dei parametri analizzati raffrontati con la situazione attuale, in tempo reale, considera determinati parametri vicini a quello che può essere una soglia problematica

Lo sviluppo e l’evoluzione di questa tecnologia è frutto di anni di ricerca e di studio da parte dei laboratori e dei ricercatori di Olimaint e come sempre l’Italia è all’avanguardia per produzione e creatività.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...