VRO è la soluzione ottimale per rimanere competiviti in un momento storico dove tutti i costi aziendali stanno crescendo a dismisura.

Il punto di vista di Nicolini Massimiliano, ricercatore di Olimaint, membro del gruppo internazionale indipendente di ricerca su iA e VRO Team 42.

In un momento particolare come questo dove muoversi sta iniziando a costare veramente tanto alle imprese italiane ma anche agli stessi cittadini, quale soluzione migliore di avere il proprio ufficio virtualizzato all’interno del quale posso far lavorare i miei dipendenti e incontrare i miei clienti collaboratori senza dovere acquistare nemmeno 1 lt di benzina.

Questo è lo scenario nel quale questo tipo di soluzioni può diventare effettivamente estremamente utile alle imprese per ridurre quelli che sono i costi, è una tecnologia che era molto utile anche prima ma in questo momento particolare con i prezzi dei carburanti da trazione alle stelle può diventare una soluzione che può unire il fatto di essere lontani fisicamente al fatto di essere insieme in un ambiente virtuale che rappresenta un reale.

Ma quale investimento deve fare l’azienda per eliminare il novanta percento degli spostamenti dei suoi clienti collaboratori e colleghi e fornitori ?

Basta un semplice personal computer con un monitor; configurazione ottimale sarebbe con due monitor, ma oltre a questo se vogliamo dare uno strumento ancora più accattivante ai nostri collaboratori possiamo dotarli di una caschetto virtuale o di un adattatore per telefono cellulare alla realtà aumentata.

Quindi avremo innumerevoli vantaggi dall’applicazione massima di questa tecnologia; in primis i lavoratori e colleghi lavorano in un ambiente simile al reale ma comodamente da casa loro, non dovranno stancarsi facendo levatacce al mattino per prendere autostrade tram bus o treni e risparmieranno molto denaro (preso dal loro stipendio per pagarsi gli spostamenti per arrivare al lavoro); inoltre avranno la possibilità di gestirsi il loro tempo libero in maniera completamente differente.

Potranno lavorare in un ambiente casalingo, avendo a disposizione più risorse economiche perché non devono investirle in spostamenti e pranzi fuori dal lavoro.

Avranno la possibilità gestire in maniera più rilassata e più tranquilla anche l’economia familiare e da questo punto di vista il valore di capacità di spesa e consumo pro capite dello stipendio (non aumentando per l’azienda) aumenterà per il lavoratore che ovviamente si vedrà rimanere in tasca una parte consistente della sua paga che prima investiva per potersi garantire di essere sul posto di lavoro.

Ma guadagnano sicuramente le aziende perché avranno la possibilità di lavorare con lavoratori molto più rilassati è molto più attenti sul posto di lavoro, avranno la possibilità vedere le persone estremamente più serene.

L’azienda inoltre non sarà obbligata a fare investimenti di tipo infrastrutturale quindi non dovrà acquistare scrivanie, mobili, arredamenti, palazzi uffici.

Diciamo che da questo punto di vista si distende notevolmente anche il concetto di datore di lavoro, il lavoratore quindi non è più il lavoratore che va sul posto di lavoro ma il lavoratore che si collega al posto di lavoro; questo cambio di terminologia effettivamente fa comprendere il cambio anche di scenario di tipo e sociale e lavorativo.

Ed è indubbio il vantaggio di tipo ecologico, meno persone che si spostano sono meno mezzi che si muovono e meno combustibili che si bruciano e quindi da questo punto di vista l’ambiente ne guadagna, le persone  possono vivere in un ambiente molto più sano di quello di prima.

 Ma quanto effettivamente può risparmiare un’azienda adottando questo tipo di tecnologia ?

Il risparmio in termini di  Infrastruttura per l’azienda potrebbe essere notevole perché se prendiamo un esempio di una piccola e media impresa, parlando a livello ovviamente sempre di attività commerciale di ufficio, possiamo stanzialmente eliminare il 90% dell’infrastruttura dedicata a questo tipo di attività. 

Facciamo un esempio banale : eliminazione dei metri quadrati affittati per far lavorare per esempio gli impiegati del settore amministrativo e contabile,  eliminazione di metri quadrati utilizzati per il personale, eliminazione di tutti i metri quadrati pagati per tutto il personale che lavora con personal computer quindi progettisti, impiegati generici, tutto il mondo di chi è collegato a un computer.

Tutto quello spazio può essere risparmiato, se calcoliamo un’azienda di servizi che oggi magari paga un affitto di 2.000 EUR al mese per avere un ufficio di 200 m² dove far lavorare 10 persone, in questo caso l’azienda ridurrà di 2.000 EUR il costo mensile di infrastruttura, ovviamente oltre questo va calcolato la riduzione complessiva anche delle spese di tenuta di questo immobile e quindi calcoliamo la corrente elettrica, calcoliamo l’acqua, calcoliamo il riscaldamento, calcoliamo le spese per le pulizie, calcoliamo la banda Internet per collegare i propri dipendenti e collaboratori, calcoliamo eventuali spese condominiali e le spese di cancelleria,e molto altro.

Tutto questo ci porta ad un risparmio considerevole, noi possiamo calcolare che un’azienda di servizi di 10 persone che adotta questo tipo di tecnologia solo a livello infrastrutturale può avere un risparmio reale che si aggira intorno almeno ai 450000 EUR all’anno.

Ogni dipendente per esempio avrà la possibilità di risparmiare in media 150 euro al mese su quelle che sono le spese di spostamento e per la propria alimentazione sul posto di lavoro, perché calcoliamo che se la persona utilizza un abbonamento di mezzi pubblici può spendere tra i cinquanta e gli ottanta euro al mese solo per l’abbonamento, in più c’è il mangiare che deve comprare quotidianamente per la pausa pranzo e questo ha un costo che potrebbe aggirarsi intorno e cinque euro al giorno; arriviamo quasi a superare i duecento euro al mese per un lavoratore di fascia media che si sposta con i mezzi pubblici; costo che aumenta drasticamente per quanto riguarda un lavoratore che si muove con i mezzi propri il che può arrivare incidere sulla sua busta paga anche per 350 400 EUR al mese a seconda anche del tipo di autoveicolo che utilizza

Ma i miei clienti non trovandomi più in un posto fisico potrebbero perdere la fiducia in me ?

In realtà questo potrebbe essere una prima valutazione che a livello di ragionamento istintivo può essere fatta, però in realtà basta trasferire un po’ di questa cultura ai propri clienti.

Se il mio cliente comincio ad abituarlo a venire nel mio ufficio virtuale visto e considerato che avrò un risparmio di svariate decine di migliaia di euro all’anno posso per esempio, per incentivare il cliente, reinvestire una parte di questo risparmio in sconti verso i miei clienti per incentivarli a lavorare in questo modo con me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...